La Pro Loco di Lavis in tempo di Covid-19

Carissimi soci e cari abitanti del territorio di Lavis, Pressano, Masi e Sorni,

ricordate il clima festoso e spensierato della “Zobia Grasa”, la convivialità dei maccheroni fumanti, le coreografie dei gruppi mascherati e il chiasso delle mascherine? Chi avrebbe mai immaginato che di lì a poco ci sarebbe piombata sulla testa una crisi sanitaria capace di stravolgere abitudini, impegni, prospettive per il futuro e in taluni casi concludere bruscamente la vita di molte persone?

Nei mesi di quarantena abbiamo assistito a slanci di solidarietà, al bisogno di sentirsi uniti come comunità a cui ha risposto lo spirito d’iniziativa di alcuni nostri concittadini, ai quali va la riconoscenza di questa Pro Loco che in quel periodo si trovava ancora in uno stato di spaesamento sul daffarsi.

Ora che l’emergenza ci è alle spalle gli sprovveduti parlano di ritorno alla normalità e il rischio di non aver fatto tesoro di questa esperienza apre all’imprevedibilità di riuscire a causare catastrofi ben più gravi. Ieri il covid, domani il clima e oggi siamo messi nella condizione di dover rivedere le nostre abitudini e il nostro stile di vita, di dover riconoscere l’interconnessione fra benessere individuale e bene comune. Il concetto di “Comprare Locale” sta acquisendo un nuovo peso e significato e così anche il concetto di “Turismo di Prossimità”.

LAVISITIAMO

L’inverno troppo lungo che abbiamo passato ci spinge ora al recupero dei giorni arretrati di primavera. Con la quarantena alle spalle lasciamo molto volentieri le nostre case per tornare a intrecciare i rapporti sociali, riappropriarci del territorio trentino con i suoi laghi e montagne trovando mete ideali per le vacanze. Il mondo, da piccolo che era, torna ora ad ingrandirsi allungando le distanze e rivelandoci la bellezza dei nostri “mondi locali” che forse ignoravamo.

Questo è uno dei motivi per cui abbiamo deciso di lanciare il format “lavisitiamo” parola mista che nasconde altre parole e significati a seconda di come viene letta, così come per ognuno di noi il nostro territorio nasconde parole ed emozioni diverse che non sono ancora state raccontate. La maggior parte di noi sa fare video con il cellulare e ha almeno 5 minuti a settimana per fare una passeggiata e meravigliarsi di quanto ha attorno. Le regole devono essere ancora definite ma la proposta consiste nel realizzare un video individuale per raccontarsi attraverso un luogo, uno scorcio, un aneddoto riguardante il territorio che si ritiene particolarmente evocativo. Ognuno di questi video accuratamente raccolti e montati dalla Pro Loco andrebbe a formare il ritratto sfaccettato del nostro “Genius Loci”, lo spirito del luogo. Servirà a noi per riscoprirci e al visitatore per conoscerci. Se siete interessati a contribuire al lancio ufficiale, il format è ancora in fase di definizione.

LAVIS FIORITA

Nella primavera del 1966 si apriva già con un discreto successo alle spalle il 5° concorso “Lavis Fiorita”. Quest’anno è con orgoglio che rilanciamo la 59° edizione in vista del 60° aprendo la categoria anche ai giardini e orti famigliari perché anche un orto ben tenuto è una gioia per gli occhi. I nostri fotografi sono pronti a partire. Nella prossima settimana pubblicheremo maggiori info anche per fornire indicazioni a coloro che non sono riusciti ad iscriversi.

I tempi di festa a Lavis nell’epoca del Covid-19

Nell’organizzazione di un evento la prevenzione dei rischi è sempre stata la nostra priorità e i professionisti che ingaggiamo per gli incartamenti e i piani sicurezza ci abituano costantemente a prevedere il peggio: una bottiglia di vetro è capace di mandare al pronto soccorso un’intera piazza torinese, lo stesso potrebbe fare una salmonellosi per incuranza delle norme HCCP nella somministrazione di alimenti e bevande. Riuscire a garantire un momento di festa inclusivo e privo di rischi sul nostro territorio è la nostra più grande soddisfazione, è l’ossigeno di una Pro Loco.
Ora che i termini tecnici della virologia entreranno nel lessico dell’organizzatore di eventi il respiro di questa Pro Loco si farà sempre più affannoso e riuscire a celebrare il tempo della festa con la dovuta spensieratezza sarà un’impresa sempre più ardua. Ecco quindi che facendo leva sul nostro buonsenso verremo tutti chiamati alla “corresponsabilità organizzativa” diventando nel contempo fruitori e responsabili della festa. Facendo proprie le misure imposte per il contenimento del contagio, con il tempo e l’abitudine, ognuno assumerà un ruolo essenziale per l’esito positivo di qualsiasi forma di aggregazione e renderà un servizio alla comunità. I nostri prossimi eventi per quest’anno saranno annullati ma forza e coraggio che nulla è perduto.

Le attività della Pro Loco nell’epoca del Covid-19

Anticipiamo qui brevemente che abbiamo intenzione di proseguire con il nostro punto info del sabato mattina per mantenere un minimo di contatto umano con i nostri soci, per gestire le iscrizioni a “Lavis Fiorita” e per restare a disposizione di quanti vogliono interfacciarsi con noi. Maggiori info nella prossima settimana.

Grazie per l’attenzione e a presto.

Il direttivo della Pro Loco di Lavis

Potrebbero interessarti anche...